L’odore è il titolo dell'ultimo progetto di Charme de Caroline. Come già il precedente La compagnia del tuo pensiero, è un concept fondato su forti suggestioni letterarie e su atmosfere musicali scure, sospese tra chanson d’auteur e profumi d’America. I testi traggono qui ispirazione dall’omonimo romanzo di Rocco Familiari e l’inquadratura si stringe, conseguentemente, dalla panoramica al primo piano, portando alla luce intimità sensuali e inquiete e andando a comporre un’opera ambiziosa, inconsueta, bisognosa di attenzione, che non si piega al compiacimento dell’ascoltatore ma piuttosto lo sfida, con la voce corposa e ineducata di Alessandro Muroni, deus ex machina del progetto, che diviene anch’essa strumento di provocazione e segno distintivo. Su tutto, un nobile gusto per l’artigianato e per la cultura, a cui basterebbe conquistare ancora un briciolo di sintesi e leggerezza in più per staccarsi definitivamente dal suolo. In sintesi, un disco coraggioso, incurante di mode e tendenze ed estraneo a qualsiasi tentativo di classificazione.